Avviso importante – Buone notizie!

Questo mese ha finalmente riaperto lo Sportello di Ascolto e di Orientamento ed Educazione sanitaria, dopo un lungo periodo di chiusura forzata dovuta all’emergenza Covid-19.

Saranno presenti il Dottor Piero Benedetti, medico internista e geriatra, e la Dottoressa Anna Caporaletti per consulenze in ambito ginecologico.

Già questa è di per sé una buonissima notizia, ma quest’anno si sono aggiunti il Dottor Bruno Carino, già primario ORL nell’ospedale di Urbino ora in pensione, per visite ORL e il Dottor Fabio Marchetti, già Medico di Base a Fermignano ora in pensione, per visite mediche con in più la possibilità di eseguire elettrocardiogrammi ed ecografie dell’addome.

Per informazioni e prenotazioni potete telefonare al 340/5469476, tutti i giorni tranne sabato pomeriggio, festivi e prefestivi.

Per accedere all’ambulatorio è obbligatorio esibire il green pass o l’esito negativo del tampone, nonché l’utilizzo della mascherina.

L’accesso allo Sportello è gratuito, tutti coloro che collaborano lo fanno su base volontaria e senza ricevere compensi. Naturalmente facciamo affidamento sul buon cuore di coloro che vi accederanno, affinché vogliano e possano contribuire con un’offerta anche minima. Ogni euro verrà utilizzato esclusivamente per mandare avanti l’attività dell’Associazione, come avviene ormai da molti anni.

P.S.: Continua inoltre l’attività del Deposito di Riciclaggio Costruttivo del Vascello, ogni sabato pomeriggio dalle 15 alle 17. Per ogni informazione contattate Antonio al 347/7819965. A tal proposito vorremmo scusarci con tutti se negli ultimi mesi il servizio è andato a rilento, ma il trasloco verso la nuova sede è stato lungo e complesso. Ora però il sindaco ci ha rilasciato le chiavi della nuova sede, ed entro breve vi comunicheremo tutti i dati, fermo restando comunque il recapito telefonico appena fornito.

Avviso importante

Non può riprendere ancora lo Sportello di Ascolto e di Orientamento ed Educazione Sanitaria gestito dal Vascello. Rimane disponibile il dott. Piero Benedetti per consigli ed informazioni via telefono (329 889 4436).

E’ sospesa anche l’attività di Centro di Aiuto allo Studio gestita dal Vascello a fianco delle maestre della Scuola Primaria del Comprensorio Scolastico Donato Bramante di Fermignano ed a fianco degli operatori del Centro Ricreativo Giovanile La Rosa Dei Venti di Fermignano.

Rimane aperto il Deposito di Riciclaggio Costruttivo del Vascello ogni sabato pomeriggio dalle 15 alle 17. Per informazioni telefonare ad Antonio (347 781 9965).

Il Vascello continua la sua opera di sostegno alle persone bisognose aderendo all’iniziativa SOSpesa (raccolta e distribuzione di alimenti solidale e permanente) in collaborazione con Caritas, Croce Rossa, Protezione civile e SPI-Cgil e SCOUT-CNGEI

Deposito di riciclaggio costruttivo

 

  Con questo primo articolo vorrei parlarvi di come sono venuto a conoscenza del Vascello nel 2010. E’ stato quasi per caso, durante una passeggiata mi son trovato a passare sul ponte nuovo, e guardando in basso verso il fiume vedo questo semplice capannone dall’aspetto quasi abbandonato, ma sul quale  spiccava il simbolo di un veliero. Scendendo verso l’ingresso leggo qualcosa che non ricordo più bene, ma mi rimase impressa la voce “Riciclaggio costruttivo”.

  In pratica tutti i sabati, dalle 15 alle 17, si possono portare ad Antonio oggetti di ogni genere che a noi non servono più, che verranno ceduti gratuitamente a chiunque ne abbia bisogno. In questi dieci anni ho portato oggetti di ogni genere, ma la volta che sono rimasto più colpito è stata quando portai due sacchi pieni di giocattoli e peluche trovati a casa mia e di parenti. Non feci in tempo ad uscire che vidi alcuni genitori entrare con bambini piccoli. Mi appostai fuori cinque minuti in disparte e vidi uscire questi bambini con in mano ciascuno un giocattolo, con grandi sorrisi stampati in volto (di quelli che non si dimenticano)

  Quando avete qualcosa che non vi serve più, non buttatela via, portatela al Deposito, evitiamo gli sprechi. Dicono gli anziani: “L’unico vino sprecato è quello che cade per terra”.